La nostra industria

 
Gli imballaggi metallici sono costituiti da un’ampia varietà di prodotti e applicazioni che si indirizzano tanto al consumatore finale (scatole open top e lattine per bevande, tappi corona, bombole aerosol, capsule, ecc.) che alle aziende (grandi fusti d’acciaio). Il settore rappresenta un comparto di rilievo per l’economia italiana, sia sotto il profilo industriale, sia ambientale e sociale.



Nel 2010 la produzione d'imballaggi metallici si è attestata a circa 869.200 tonnellate, in aumento, rispetto al 2009 del 4,6%.
La domanda d’imballaggi metallici è stata invece di 615.500 tonnellate, in aumento del 2,1% sul 2009, che era sceso del 3,9% rispetto al 2008 a causa della negativa congiuntura economica.


Il volume d’affari del settore, nel 2010 si è attestato a circa 3.293 milioni di euro, in aumento rispetto al 2009 e al 2008 rispettivamente dell’1,6% e del 4,4% circa, I comparti di destinazione del packaging metallico sono in larga parte l’agro‐alimentare, quello delle bevande e il chimico.


In Europa le imprese che producono imballaggi metallici rigidi sono circa 200 e impiegano più di 50.000 persone. Anche in Italia il settore è rilevante per l’occupazione, con circa 7.000 addettti.


Origini Materie prime Settori merceologici